SUBITOMONDO

Storie dal mondo a portata di click

CIBO GIAPPONESE = SUSHI (pt2)

CIBO GIAPPONESE = SUSHI (pt2)

Pubblicato da il
 3' di lettura

Konnichiwa minna-san ^^ (Ciao a tutti ^^)

Nello scorso articolo abbiamo iniziato a parlare delle pietanze giapponesi più diffuse, oggi continueremo ad esplorare dei nuovi piatti che probabilmente sono abbastanza famosi da averne già sentito parlare o potreste averli visti in vari anime come la città incantata o Shokugeki no Soma.

 

Omurise

È una frittata di riso fritto; il piatto è costituito da un’omelette che va ad avvolgere del riso saltato con carne o verdure e condito di solito con ketchup, con cui vengono fatte molto spesso varie scritte o disegni particolarmente carini. È molto popolare non solo in Giappone ma anche in Corea del Sud e Taiwan e si usa molto farla in casa essendo molto gradita dai bambini. Non ho avuto modo di assaggiare questo piatto ma lo proverò sicuramente nel prossimo viaggio.

 

Tempura

È una frittura molto leggera che può piacere praticamente a tutti, perché generalmente si fa utilizzando i gamberoni, le seppie o il pesce persico e quindi le persone che non gradiscono particolarmente il pesce e le fritture pesanti, come alla sottoscritta, possono gustarsi tranquillamente questo piatto. Un giorno girando per Ueno, un quartiere di Tokyo, mi fermai a pranzare in un ristorante e presi un piatto di tempura, il problema è che poi non avevo la minima idea di come dovessi mangiarlo perché oltre ai gamberoni e la salsa, c’erano anche degli udon (spaghetti particolarmente grossi e fatti con farina bianca) che ho mangiato senza niente perché tutt’ora non ho idea di come dovessi mangiarli… ^^

 

Mochi

 Uno dei tipici dolcetti giapponesi, è un tortino a base di riso glutinoso che viene pestato, a cui poi danno la forma desiderata (di solito sfera o cubo). Esiste una cerimonia chiamata mochitsuki, durante la quale il riso viene pestato con delle mazze di legno da due persone: uno pesta questa pasta di riso e l’altro la gira e la bagna.

 I mochi, personalmente, non mi sono mai piaciuti ma presa dalla foga di assaggiare praticamente ogni cibo particolare che mi capitava sotto gli occhi, mi comprai il mochi al Sakura. Questo tipo in particolare è diverso dagli altri perché non ha una forma sferica e compatta ma l’impasto è ripiegato verso sotto, fatto sta che né io nel il mio compagno di viaggi lo abbiamo gradito. Vi consiglio di stare particolarmente attenti quando li mangiate perché la pastella, essendo particolarmente appiccicosa, ha causato varie morti da soffocamento… quindi prestate attenzione!!

 

Melonpan

 Sono dei panini dolci cotti al forno, sono “vuoti” ovvero al loro interno non viene messo alcun tipo di crema e sono buoni proprio per essere così semplici. Sono costituiti da un impasto aromatizzato ricoperto da un sottile strato croccante di biscotto.

 Esistono ovviamente anche delle varianti, alcune delle quali includono ripieni al cioccolato, al caramello, alla crema pasticciera e ad altri gusti. Il nome “melon” è riferito alla loro forma che ricorda vagamente quella del melone e quindi non ha niente a che fare con il gusto, sebbene negli ultimi tempi sono stati davvero prodotti melonpan al melone. Ne comprai uno già pronto e non mi piacque molto, la prossima volta ne proverò uno appena preparato.

 

Bento

 Questo in particolare non è una pietanza ma volevo comunque parlarne. Il Bento è un pranzo preconfezionato o fatto in casa, contiene riso e contorni, ovvero pesce, carne, verdure, onigiri, tempura, tōfu e altri contorni a seconda della stagione.

 Il contenitore è dotato di divisori interni che servono a separare i cibi differenti e viene avvolto in un pezzo di tessuto o in borse speciali insieme alle bacchette. Anche se è possibile trovare i Bento praticamente ovunque in Giappone, si sceglie spesso di farlo in casa e spendere molto tempo ed energie per prepararlo per i propri mariti e figli, ed è per questo che può assumere anche valenze sentimentali.

 Personalmente ne comprai uno il giorno che presi lo Shinkansen (treno proiettile) per andare a Kyoto. Ero molto felice di provare questo famoso Bento, che avevo visto in migliaia di anime, e ne rimasi delusissima. Tant’è che non pranzai perché ricordo che l’unica cosa buona erano le fettine di pollo. Diciamo che se ne avete la possibilità, fatevelo preparare in casa o preparatelo direttamente voi, diventerebbe un’altra esperienza da aggiungere alle altre.

 

E per oggi questo è tutto, non perdete i prossimi articoli!!

YANEEEEEEE


Ti potrebbero anche interessare