SUBITOMONDO

Storie dal mondo a portata di click

HOTEL E LOVE HOTEL
 5' di lettura

Konnichiwaaaaaa!

Spero stiate passando un’ottima settimana ^^

 Oggi volevo parlare dei costi degli hotel in Giappone, perché quando preparai l’itinerario per il mio viaggio avrei voluto avere un minimo di informazioni a riguardo, specialmente per spendere di meno; e poi scopriremo cosa sono i Love hotel, anche se credo che il nome non lasci troppo all’ immaginazione.

 

Quanto costano gli hotel a Tokyo?

 Partiamo con la cosa più ovvia: il prezzo aumenta con l’aumentare delle stelle quindi se volete spendere il meno possibile dovrete cercare tra gli ostelli (ce ne sono tantissimi), o tra i Capsula hotel, che prendono il nome proprio dalla forma delle “camere”. Ovviamente si possono trovare queste “capsule/camere” sia  più piccole o anche più spaziose e provviste di condizionatore, coperte, tv etc.

 Se invece, come me, non siete amanti degli ostelli in generale e preferite avere una camera tutta vostra in un Hotel con almeno 3 stelle, vi consiglio di guardare i prezzi delle camere molto in anticipo, perché con l’avanzare del tempo i prezzi aumenteranno. Di solito uso Booking perché non mi ha mai dato problemi e prima di partire ho potuto cambiare la prenotazione dell’hotel almeno 5 volte, quindi potevo prenotarmi e cancellarmi senza dovermi preoccupare (state attenti che in alcuni hotel c’è scitto che non potete cancellarvi o che dovete pagare per farlo, quindi mi raccomando dovete semrpe leggere la scritta “cancellazione gratuita”).

 La zona da scegliere dipende molto dal vostro itinerario o dal quartiere che ritenete sia migliore per voi, personalmente alloggiai ad Asakusa per una settimana  e mi trovai veramente bene, perché ero abbastanza vicina ad altre zone inerenti al mio itinerario e in 20 minuti arrivavo ad Ueno, dove potevo prendere la Yamanote e girare tutta Tokyo. Mentre alla fine del viaggio, gli ultimi 3 giorni, soggiornai a Ikebukuro e anche lì mi trovai divinamente perché avevo ristoranti, konbini (quindi anche gli ATM), karaoke e la metro davvero vicino l’hotel ed è appunto questo l’ultimo consiglio; ovvero: quando state per prenotare una camera, guardate attentamente la zona che circonda l’hotel per vedere se è adatta a voi o meno. I costi in generale non sono esageratamente alti ma appunto conviene prenotarli con giusto anticipo.

 

Quanto costano gli Hotel a Kyoto?

 Ovviamente funziona come per Tokyo e i prezzi sono, in questo caso, piuttosto alti. Per questo motivo a Kyoto soggiornai in un ostello, ma in una camera privata, quindi potevo comunque avere il mio spazio e dormire tranquillamente. Pagai la camera veramente poco ed anche questa era abbastanza vicina alla metro e ad un konbini, ma come vi ho già detto, quest’ultimi si trovano ovunque quindi difficilmente vi troverete lontani da uno di essi.

 Per kyoto la ricerca dell’Hotel è stata un po’ più ardua e finii addirittura col cercarlo direttamente a Osaka, ma sarei stata troppo lontana dalle mete che mi ero prestabilita di vedere, quindi continuai la ricerca e alla fine, il mio compagno di viaggi, trovò questo ostello con la camera doppia veramente economica.

 È vero che dovete prenotare la camera molto tempo prima ma molte volte ci sono cancellazioni dell’ultimo minuto quindi durante la settimana precedente alla partenza vi consiglio di guardare comunque il sito di prenotazioni perché potreste trovare camere libere a poco prezzo (diciamo che sono offerte last minute).

 

Cosa sono i Love Hotel?

 Sono degli hotel dove si possono trovare stanze di tutti i tipi, non sto scherzando, davvero di tutti i tipi, con diverse fasce di prezzo, e che possono essere riservate anche ad ore. Tralasciando il motivo più ovvio per cui una coppia andrebbe in un love hotel, essi sono veramente utili anche per spendere poco o per riposarsi ma di certo non mi sentirei di consigliarvi di alloggiare lì perché potreste sentire “rumori” molesti e quindi sarebbe difficile riposare. ^^

 Io stessa avevo prenotato un love hotel, ignara che lo fosse perché non ne avevo mai visto uno quindi, quando il mio compagno di viaggio mi ha inviato il link con questo hotel, io tutta contenta lo prenotai visto che era piuttosto carino e costava poco. Poi riguardando le foto e rileggendo la descrizione mi resi conto che c’era qualcosa di strano e alla fine compresi che avevo prenotato un “famigerato” Love hotel e la cosa non mi piacque molto. Mi spiego: non c’è nulla di male nell’andare in questo tipo di Hotel, ognuno ha i proprio motivi, ma devo però dire che già è inusuale viaggiare in coppia con un amico di sesso diverso (maschio e femmina), figuriamoci andarci a dormire in un love hotel.

 Pensandoci non ho mai visto un love hotel per le vie di Tokyo o Kyoto, ma credo che non me ne sarei accorta nemmeno se me lo fossi trovata davanti agli occhi. Come sempre vi consiglio di fare nuove esperienze perchè credo che siano esse a rendere la vita più interessante e magari alloggiare in una camera con un letto a forma di cuore potrebbe essere una cosa carina.

 

Extra “cosleeping Shop”

 In Giappone esiste un posto chiamato  “Cosleeping Shop”: consiste nel pagare una sconosciuta/o per dormirci insieme. Non ha assolutamente niente a che fare con il sesso o cose simili, anzi, serve semplicemente per alleviare la solitudine che ai giapponesi, nella loro frenetica vita, capita spesso di sentire . Questo "negozio" si può trovare ad Akihabara e oltre al dormire si possono comprare supplementi come carezze, grattini o massaggi ai piedi. E voi che ne pensate di questo negozio?

 

Con questo per oggi è tutto, ci vediamo al prossimo articolo.... Yaneeeeee


Ti potrebbero anche interessare