SUBITOMONDO

Storie dal mondo a portata di click

TORTILLA DE PATAS Y ALIOLI
 4' di lettura

Oggi voglio portarvi nel mio album dei ricordi, ai tempi dell’università, quando ho avuto la fortuna, per motivi di studio, di vivere un anno in Spagna, a Valencia per l’esattezza.

 La cucina spagnola è senza dubbio tra le mie preferite, caratterizzata dalla varietà di ricette che si distinguono in base alle regioni e alle tradizioni locali, conosciuta nel mondo anche per le sue famose tapas.

 Le tapas nascono originariamente come un aperitivo, oggi spesso sono considerate anche piccole porzioni di cibo, da consumare anche a cena, che uniscono il concetto di mangiare a quello di socializzare e viene generalmente racchiuso nella parola “tapear” o “ir de tapas”. In alcuni ristoranti di uno stesso piatto potrete trovare la versione tapa o la portata intera.

 L’origine etimologica della parola sembra risalire all’antica usanza di coprire i bicchieri di vino nei locali con un pezzo di pane o di prosciutto, proprio con la funzione di tappo (tapa), per evitare che nel bicchiere cadesse qualcosa, come polvere o piccoli insetti.

 Oggi prepareremo insieme una delle tapas più famose e gustose, che in Spagna trovate praticamente in tutti i bar: la tortilla de patatas   e la salsa alioli, ovvero una deliziosa salsa all’aglio che l’accompagna; viene generalmente servita a fette o piccoli quadratini, accompagnata da un pezzetto di pane. La tortilla per gli spagnoli, e io posso solo confermare, è perfetta per la colazione, la merenda, il pranzo e la cena; in Spagna è sempre il momento giusto per “un trozo de tortilla”, e non esiste festa, riunione famigliare o gita fuori porta senza tortilla.

 Vi avverto, se volete far arrabbiare uno spagnolo, paragonate la loro tortilla alla nostra frittata ed il gioco è fatto!

 Prima di metterci ai fornelli, voglio raccontarvi una curiosità che mi fece molto sorridere, si racconta che alle donne incinte, o indisposte, la salsa alioli impazzisca!!

 Quindi se rientrate in una di queste due categorie, e non volete correre il rischio, nel dubbio, fatevi aiutare nella preparazione della salsa.

Ingredienti per 4 persone:

  • 6 patate grandi
  • 4/5 uova
  • olio di oliva
  • sale

Per la salsa alioli:

  • 250 ml di olio (EVO o semi)
  • 1 uovo
  • 2 spicchi d’aglio
  • sale

 Iniziate la preparazione della vostra tortilla pelando e lavando le patate, affettatele a rondelle sottili e mettetele a scolare in uno scolapasta con un pizzico di sale.

 Cominciate a cuocere le patate in abbondante olio di oliva, a fuoco medio. Le patate non dovranno friggersi, ma stufarsi e diventare morbide; per questo non preoccupatevi se dovessero rompersi.

 Una volta cotte, adagiatele su un foglio di carta da cucina così da eliminare l’olio in eccesso.

 In una ciotola, sbattete le uova con il sale, fino a quando non saranno spumose.

 A questo punto unite le patate alle uova, fino a che non diventano un composto omogeneo e ora lasciatelo riposare 5 minuti. Il composto dovrà essere omogeneo, non dovrà esserci troppo uovo né, al contrario, troppe patate.  

 In una padella antiaderente dai bordi alti, con un filo d’olio, aggiungete il composto, e lasciate cuocere per 4/5 minuti; con l’aiuto di un coperchio o di un piatto girate la tortilla e lasciate cuocere ancora 3/4 minuti, fino a cottura desiderata, a seconda dei vostri gusti: per esempio a me piace con il cuore ancora morbido.

 Passiamo ora alla preparazione della salsa. Se volete dare alla vostra salsa un sapore più delicato sbollentate un minuto l’aglio e preferite l’olio di semi a quello extravergine di oliva.

 Ora mettete nel bicchiere del mixer l’olio, l’aglio sminuzzato, l’uovo e un pizzico di sale; introducete il frullatore ad immersione fino al fondo del bicchiere e avviate, avendo cura di non muoverlo e tenendo fermo anche il bicchiere. Vedrete che in pochi secondi l’olio si trasformerà in salsa e questa salirà in superfice, la consistenza sarà molto simile a quella della maionese. Quando tutto sarà montato la vostra salsa sarà pronta e potrete conservarla coperta in frigo fino al momento del consumo.

 Servite la vostra tortilla con la salsa alioli con una birra fresca o con un bicchiere di sangria, e in un attimo vi sentirete in Spagna!

 

Il SEGRETO: per aiutarvi nella realizzazione, potrete aggiungere un cucchiaio di succo di limone alla vostra salsa, anche se non è previsto nella ricetta originale, questo vi aiuterà a non farla impazzire e renderà la preparazione più facile.

IDEA: potrete aggiungere alla vostra tortilla cipolla, oppure pezzetti di peperone verde o rosso, o se la volete renderla ancora più golosa anche del chorizo, tipica salsiccia spagnola aromatizzata alla papirka.

 

#mammabracco


Ti potrebbero anche interessare